I luoghi preferiti della famiglia Kohler

Consigli per una vacanza all’Hotel Engel

Spiccare il volo, librarsi nell’aria, atterrare: la famiglia Kohler ci svela i suoi consigli da insider per una vacanza celestiale tra le Dolomiti della Val d’Ega

Quando gli angeli dell’Engel spiccano il volo

Li chiamano anche i luoghi degli angeli. I luoghi dove i ricordi e il mondo che ci circonda si toccano sulle punte delle ali. Questa volta ho chiesto ai componenti della famiglia Kohler di raccontarmi quali sono i loro luoghi preferiti e così ho ridisegnato la mappa dell’Alto Adige.


Il richiamo della foresta di Carezza

Gli imponenti abeti rossi, il crepuscolo sui tappeti di muschio, le ore del mattino rese ancora più belle dal primo canto degli uccellini, le impronte degli animali nel sottobosco. Carmen Kohler ama le sensazioni che l’atmosfera della foresta di Carezza le infonde. Quasi ogni giorno la magia dei secolari tronchi d’albero la porta ad addentrarsi nel bosco. Assieme al suo adorato cane percorre sentieri nascosti e si inoltra tra gli alberi vagando nel verde. Così il suo spirito si ricarica di energia e le prime ore della giornata profumano di muschio.

Il misterioso silenzio del lago

C’è un punto dove l’eclettico Latemar appare così vicino, che sembra quasi sia possibile toccarne le rocce con un dito. È lì che ama dirigersi il giovane Matthias Kohler. Ogni tanto da solo, più spesso in compagnia. :-) E tra i prati del Latemar spunta, tre settimane all’anno, il Lago di Mezzo. Proprio in questo punto, infatti, l’acqua di fusione sgorga come per magia dalla terra, per poi insinuarsi nel Lago di Carezza e scomparire altrettanto magicamente. Al suo posto germogliano fiori variopinti e con loro tornano alla mente i vecchi ricordi. Qui Carmen e Luis Kohler hanno trascorso tanti momenti indimenticabili assieme ai loro figli, distesi su una zattera in mezzo al lago, giocando con i bambini sulla riva o facendo un delizioso picnic sulle distese d’erba del Latemar.


A Bolzano si respira il fascino della grande città

Quando Johannes non si immerge nella vita cittadina di Amsterdam, di Barcellona o di Innsbruck, ad attrarlo è il fascino internazionale dalla vicinissima e sofisticata Bolzano. E lo si incontra lì, nella piazza antistante la Libera Università. Questo, infatti, è il luogo di ritrovo di studenti e cosmopoliti, qui ci si confronta e si festeggia. Perché qui si incontrano lo spirito locale, quello mediterraneo e quello internazionale e si celebra il “Tutto è possibile”! Insomma, un cromatico miscuglio di realtà, edifici storici e momenti di spensieratezza.

Alla conquista dei sentieri

Lì dove alcuni camminano o spiccano il volo, altri pedalano in sella alla bicicletta. Luis Kohler per rilassarsi preferisce conquistare i sentieri di montagna piuttosto che le vette aguzze. Con la sua bicicletta attraversa l’Alto Adige, pedalando dal Brennero a Verona, da Lienz al Passo di Resia. Già, perché i tratti che più gli piacciono sono proprio i passi, pur apprezzando anche il fascino dei tanti piccoli paesini che incrocia lungo il percorso, luoghi dal carattere individuale che raccontano molto di questa terra e della sua gente.


Il cielo nella mente

Johannes vuole volare alto, perché ogni notizia, ogni fatto che succede al mondo appare più piccolo e meno rilevante se visto attraverso gli occhi di un rapace. Il silenzio gli rischiara i pensieri e l’aria pulita gli apre i polmoni. Dopo aver spiccato varie volte il volo in tandem sopra i cieli della Val Gardena e della Val Passiria, il nuovo hobby di Johannes è l’arrampicata. All’inizio si arrampicava agganciato ad una fune, ora pratica il free climbing e il bouldering lungo le vie ferrate e su roccia. Il grande sforzo fisico è seguito dal forte senso di libertà mentale.

Angeli con i piedi per terra

Quando la famiglia dell’Engel si siede a tavola, preferisce gustare sapori autentici. Perché anche delle patate e dei crauti possono essere considerati dei piatti gourmet. La famiglia Kohler adora fermarsi al Grieserhof a Novacella, un’azienda a conduzione familiare che porta in tavola anima e tradizione. E amano anche intraprendere un’escursione nei dintorni di Bressanone, incamminarsi lungo il sentiero che da Novacella porta in città o raggiungere il Monastero di Sabiona, circondati dai vigneti e dalla prosperità che ogni stagione regala. Già, anche il solo percorso che porta fino a lì, attraverso la Valle Isarco con le sue pareti rocciose rosse, gialle e nere, con le sue vigne e i paesini di montagna, mostra tante delle sfaccettature di questa poliedrica valle dell’Alto Adige.


Quei giorni speciali tra gli angeli

Quando l’unica cosa di cui ha bisogno l’anima è il riposo, allora è necessario ritagliarsi qualche momento per se stessi ed immergersi in soavi pensieri. In questi giorni Carmen Kohler visita il Santuario di Pietralba a Nova Ponente. Un luogo di pellegrinaggio e di silenzio. Un luogo dove ogni cosa ritrova il suo ordine e soprattutto un luogo dove gli angeli si riuniscono tra loro.

Richiedere qui
Questo sito web utilizza i cookie. L'uso dei cookie è regolato dalla Direttiva UE 2009/136/CE (E-Privacy). Acconsente facendo un clic su "OK". Per proteggere la sua privacy in questo browser, puo gestire qui le preferenze della pubblicità online personalizzata. Per interrompere tutte le tecnologie di tracciamento utilizzate su questo sito che potrebbero utilizzare le informazioni di personalizzazione per la pubblicità online, fai clic su "Opt-Out".